English version

English version
English version

Translate

Cerca nel blog

esiti

esiti
da Google voce: Capogrossi design"

DEEPS Design - profondità progettuali.

Design and Evolution ofExperimentalPrototypesSuggested.

Experimental Experience and Evolution of Platforms Subjects -Project Prototypes/Serial Product & web-communication strategy - crowdsourcing Design.

Progetto sperimentale di interoperabilità di ricerca e didattica di Data-Design condotto attraverso innovativi scenari e forme di organizzazione dei processi di apprendimento interattivo e collettivo.
PROGETTI, SPERIMENTAZIONI E PROTOTIPI CON DIFFERENTI MATERIALI - Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione - crowdsourcing design - modalità progettuali con utilizzo di piattaforme creative INTERACTIVE SYSTEM TO EVOLUTION OF CREATIVE PLATFORMS -

deepsdesignbycp@gmail.com

DEEPS DESIGN by Cecilia Polidori - http://deeps-design.blogspot.it

DEEPS DESIGN 1 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign1.blogspot.it

DEEPS DESIGN 2 by CeciliaPolidori - http://deepsdesign2byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 3 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign3byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 4 by CeciliaPolidori - http://deepsdesign4byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 5 by Cecilia Polidori -http://deepsdesign5byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 6 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign6byceciliapolidori.blogspot.it

Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione.

La realizzazione di un Laboratorio di Design - DEEPS Design atto a fornire spazi e strumenti per l’elaborazione, variazione e controllo di manufatti sperimentali e la possibilità di elaborare prototipi e componenti seriali e o strutturali inseribili nella realtà produttiva costruttiva.

I materiali come la carta, la ceramica, la plastica, il legno, offrono un ampio spettro di variazioni e possibilità di sperimentazione progettuale e di studio e, inoltre, quali fonti sostenibili di materia di recupero, possibilità di riutilizzo e riciclo.

domenica 11 novembre 2012

"il ..... per identificax.

"Il dolce design"

"La Dolce Vita" (http://it.wikipedia.org/wiki/La_dolce_vita), discusso e provocante film del regista Federico Fellini (http://it.wikipedia.org/wiki/Federico_Fellini)  del 1960, racconta l'immagine dell'Italia all'indomani della II guerra mondiale, un paese che ha perso la sua innocenza ed è profondamente attratto dalla mondanità, dal lusso e dall'apparenza. Il film ricco di metafore e allegorie, espresse in un connubio inscindibile tra immagini e racconto, ebbe enorme risonanza ancor prima della sua proiezione. Alla pubblicizzazione e divulgazione contribuì il manifesto realizzato da Giorgio Olivetti, raffigurante Marcello Mastroianni e Anita Ekberg, protagonisti della scena del bagno nella monumentale Fontana di Trevi a Roma (http://www.youtube.com/watch?v=The8Xi6fKOE), emblema del cinema del XX secolo. Un'immagine di grande impatto rielaborata da Azzurra Micalizzi, allieva del corso di Design Industriale tenuto dalla prof.ssa Cecilia Polidori durante l'anno accademico 2011/2012 (http://ceciliapolidoritwicedesign.blogspot.it/). L'obiettivo era quello di mettere in risalto lo Skep Bracelet (http://ceciliapolidoritwicedesign3.blogspot.it/2012/04/skep-bracelet.html), realizzato dall’allieva Maria Lorenza Crupi e la raffigurazione ben si presta a tale scopo. Esso diventa infatti parte integrante dell'immagine, accentrando su di sé l’attenzione dell’osservatore, con l’energia della fluida e sinuosa scia rossa del vestito della Ekberg che termina sul suo polso, e con lo sguardo intrigante e misterioso di Marcello Mastroianni che si posa proprio sul bracciale. L’accessorio, articolato e vistoso, è impostato e realizzato su concetti e materiali molto semplici. Maria Lorenza Crupi si è ispirata a delle forme ritrovabili in natura come le cellule di una spugna marina, agli alveoli di un'arnia o semplicemente a degli occhi, e per la sua creazione si è servita di materiali come rotoli di cartone, guarnizioni di plastica, spille ed elastici. Il risultato è un bracciale dal forte impatto visivo con effetti di movimento e profondità conferitigli dalla particolare forma e dal vivace contrasto di colori.

Alessia Barreca

1 commento: